James Derulo's

Portfolio

L'edizione 2016 della Festa della Toscana 2016

Si è svolta sabato mattina nella Sala del Consiglio del Comune di Anghiari (a Palazzo Pretorio) la Festa della Toscana edizione 2016. L’iniziativa è stata organizzata dal Comune di Anghiari e dall’Associazione Culturale Palio della Vittoria con il contributo del Consiglio Regionale della Toscana e la collaborazione dell’Istituto Comprensivo di Anghiari e della Banca di Anghiari e Stia Credito Cooperativo. Il programma si è chiuso con gli interventi del sindaco Alessandro Polcri e del direttore della Banca di Anghiari e Stia Credito Cooperativo Fabio Pecorari che hanno consegnato il “Premio Roberto Procelli” agli studenti residenti nel Comune di Anghiari che sono stati promossi con il massimo dei voti agli esami di terza media. Il premio è stato istituito in memoria del giovane anghiarese rimasto ucciso nella strage alla Stazione di Bologna avvenuta il 2 agosto 1980 ed è stato consegnato a Viola Angelini, Giovanni Del Sere, Letizia Madiai, Niccolò Magri, Giulio Marcomeni, Jacopo Spadini, Caterina Ulivi, Martina Dragoni, Benedetta Giorni, Elena Marconi e Leonardo Mariotti. Assenti alla consegna Alessia Glazer e Leonardo Montacci. Il sindaco Alessandro Polcri, il direttore Fabio Pecorari e la presidente Miriam Petruccioli hanno in primis ribadito l’importanza della valorizzazione della memoria e della storia della civiltà della Toscana con particolare riferimento all’abolizione della pena di morte ed al valore dei diritti civili che hanno trovato forte radicamento e convinta affermazione nella nostra regione. Sottolineando le finalità dell’iniziativa e rimarcando l’importante ruolo rivestito da Pietro Leopoldo. Significativa la cerimonia di consegna del “Premio Roberto Procelli” ai giovani capaci di ottenere brillanti risultati scolastici. Il riconoscimento ha rappresentato un modo per premiare il merito ed un incentivo per il futuro, con il pensiero ovviamente rivolto a Roberto Procelli e a quel drammatico 2 agosto 1980. La Festa della Toscana 2016 ha fatto registrare una grande partecipazione regalando ai tanti presenti una mattinata intensa ed emozionante. La giornata è iniziata con la sfilata del Corteo Storico del Palio della Vittoria, è proseguita nella Sala del Consiglio Comunale e ha visto come protagonisti le Autorità Istituzionali e i bambini delle scuole. Il programma è stato aperto dalle parole del sindaco di Anghiari Alessandro Polcri, della presidente dell’Associazione Culturale Palio della Vittoria Miriam Petruccioli e del direttore generale della Banca di Anghiari e Stia Credito Cooperativo Fabio Pecorari ed è entrato nel vivo con le esibizioni dei giovani di alcune scuole di Anghiari che hanno avuto come tema le riforme effettuate da Pietro Leopoldo, Granduca di Toscana. I bambini della Scuola dell’Infanzia di San Leo hanno cantato la canzone “Voglio un mondo diritto”, i ragazzi delle Quinte Elementari di Anghiari hanno dato vita ad una simpatica e significativa rappresentazione sulla figura di Pietro Leopoldo ed infine tre studenti della Terza Media di Anghiari hanno proposto interessanti riflessioni sul carattere avanguardistico di alcuni articoli del Codice Penale del Granduca di Toscana