Alessandro Polcri

Sindaco di Anghiari
A conclusione dell’anno scolastico 2016-2017 sono stati consegnati alla Residenza Sanitaria Assistita di Anghiari e Monterchi cinque pannelli di legno con i disegni realizzati dagli studenti delle terze medie dell’Istituto Comprensivo di Anghiari e del Liceo Artistico di Anghiari. L’iniziativa “Regalaci un raggio di sole” è al secondo di vita ed è stata promossa dal Comune di Anghiari con un duplice obiettivo: dare un tocco di colore alle stanze della Residenza Sanitaria Assistita (situata in vetta a Corso Matteotti) e far avvicinare il mondo dei giovani a quello degli anziani, permettendo loro di conoscere questa importante realtà. Nello specifico l’iniziativa riguarda l’abbellimento delle pareti della Residenza attraverso dei pannelli di legno in cui sono stati dipinti scorci di Anghiari e paesaggi della natura.

I cinque pannelli donati pochi giorni fa si aggiungono a quelli che erano stati consegnati lo scorso anno per un totale di dieci dipinti appesi nelle stanze che portano un tocco di allegria agli ospiti della struttura. Ad ogni quadro è stato dato un nome che è stato poi abbinato alle varie camere. Importante sottolineare l’ottimo lavoro portato avanti dagli studenti e la fondamentale guida dei professori che hanno reso possibile il progetto e che assieme ai ragazzi delle scuole ed al sindaco di Anghiari Alessandro Polcri hanno partecipato alla consegna dei pannelli
Si è svolta sabato mattina nella Sala del Consiglio del Comune di Anghiari (a Palazzo Pretorio) la Festa della Toscana edizione 2016. L’iniziativa è stata organizzata dal Comune di Anghiari e dall’Associazione Culturale Palio della Vittoria con il contributo del Consiglio Regionale della Toscana e la collaborazione dell’Istituto Comprensivo di Anghiari e della Banca di Anghiari e Stia Credito Cooperativo. Il programma si è chiuso con gli interventi del sindaco Alessandro Polcri e del direttore della Banca di Anghiari e Stia Credito Cooperativo Fabio Pecorari che hanno consegnato il “Premio Roberto Procelli” agli studenti residenti nel Comune di Anghiari che sono stati promossi con il massimo dei voti agli esami di terza media. Il premio è stato istituito in memoria del giovane anghiarese rimasto ucciso nella strage alla Stazione di Bologna avvenuta il 2 agosto 1980 ed è stato consegnato a Viola Angelini, Giovanni Del Sere, Letizia Madiai, Niccolò Magri, Giulio Marcomeni, Jacopo Spadini, Caterina Ulivi, Martina Dragoni, Benedetta Giorni, Elena Marconi e Leonardo Mariotti. Assenti alla consegna Alessia Glazer e Leonardo Montacci. Il sindaco Alessandro Polcri, il direttore Fabio Pecorari e la presidente Miriam Petruccioli hanno in primis ribadito l’importanza della valorizzazione della memoria e della storia della civiltà della Toscana con particolare riferimento all’abolizione della pena di morte ed al valore dei diritti civili che hanno trovato forte radicamento e convinta affermazione nella nostra regione. Sottolineando le finalità dell’iniziativa e rimarcando l’importante ruolo rivestito da Pietro Leopoldo. Significativa la cerimonia di consegna del “Premio Roberto Procelli” ai giovani capaci di ottenere brillanti risultati scolastici. Il riconoscimento ha rappresentato un modo per premiare il merito ed un incentivo per il futuro, con il pensiero ovviamente rivolto a Roberto Procelli e a quel drammatico 2 agosto 1980. La Festa della Toscana 2016 ha fatto registrare una grande partecipazione regalando ai tanti presenti una mattinata intensa ed emozionante. La giornata è iniziata con la sfilata del Corteo Storico del Palio della Vittoria, è proseguita nella Sala del Consiglio Comunale e ha visto come protagonisti le Autorità Istituzionali e i bambini delle scuole. Il programma è stato aperto dalle parole del sindaco di Anghiari Alessandro Polcri, della presidente dell’Associazione Culturale Palio della Vittoria Miriam Petruccioli e del direttore generale della Banca di Anghiari e Stia Credito Cooperativo Fabio Pecorari ed è entrato nel vivo con le esibizioni dei giovani di alcune scuole di Anghiari che hanno avuto come tema le riforme effettuate da Pietro Leopoldo, Granduca di Toscana. I bambini della Scuola dell’Infanzia di San Leo hanno cantato la canzone “Voglio un mondo diritto”, i ragazzi delle Quinte Elementari di Anghiari hanno dato vita ad una simpatica e significativa rappresentazione sulla figura di Pietro Leopoldo ed infine tre studenti della Terza Media di Anghiari hanno proposto interessanti riflessioni sul carattere avanguardistico di alcuni articoli del Codice Penale del Granduca di Toscana
Sabato 24 settembre, a un mese esatto di distanza dal terribile terremoto che ha colpito e sconvolto il centro Italia, Anghiari scenderà in campo con un evento all’insegna della solidarietà. Il Comune, in collaborazione con tutte le associazioni cittadine, ha infatti organizzato una serata in favore delle popolazioni che sono state colpite dal sisma ed in particolare del Comune di Amatrice. L’evento si chiama “Anghiari – Amatrice, Uniti non si trema” e si articolerà in due parti: una di intrattenimento in Piazza Baldaccio che scatterà alle ore 17:00 e si protrarrà fino alle ore 23:00 circa e una culinaria con cena a base dei famosi bringoli anghiaresi conditi con sugo all’amatriciana da gustare sotto la Galleria Girolamo Magi a partire dalle ore 19:00. Il ricavato della cena e delle donazioni libere che ognuno potrà effettuare in un punto raccolta per le offerte ubicato in Piazza Baldaccio, sarà consegnato direttamente ad un rappresentante del Comune di Amatrice e sarà quindi interamente destinato alla popolazione colpita dal sisma del 24 agosto. La fase dedicata all’intrattenimento coinvolgerà tutte le associazioni anghiaresi che sfileranno sul palco di Piazza Baldaccio presentandosi al pubblico ed illustrando le iniziative svolte nel corso dell’anno e programmate per il futuro. Una serata all’insegna della solidarietà quindi con la partecipazione di tutto Anghiari che, così come tanti altri comuni italiani, vuole stringersi attorno alle popolazioni che hanno dovuto fare i conti con questa immane tragedia. Il Comune di Anghiari ha promosso la serata con l'aiuto dell’Associazione Pro-Anghiari che curerà la parte organizzativa. Si tratta di un’iniziativa particolarmente sentita come confermato dalle parole della vicesindaco di Anghiari Valentina Zoi: “Desideriamo raccogliere il più possibile unendo le forze e gli sforzi di tutti per aiutare in maniera concreta la popolazione di Amatrice. Sono davvero orgogliosa del fatto che, anche in questa occasione, abbiamo potuto contare sul prezioso contributo di tutte le associazioni anghiaresi che si sono unite dimostrandosi ancora una volta il motore della nostra città. Il mio auspicio è che la popolazione locale e limitrofa partecipi numerosa. Anghiari ha un cuore grande e sono certa che lo dimostrerà anche in questa occasione”. La serata “Anghiari – Amatrice, Uniti non si trema” sarà presentata nel corso di una conferenza stampa che si svolgerà in prossimità dell’evento